Stampa vs supporto digitale: qual è più affidabile?

Sin dalla nascita del supporto digitale, la stampa ha visto il primo come suo concorrente. Sebbene non sia vero, l'enorme portata dei media digitali ha fatto rabbrividire i proprietari di stampa. È un grande gioco aziendale di vendita di contenuti, che richiede più bulbi oculari, visualizzazioni, clic, tocchi e così via. Mentre entrambi i media hanno i loro meriti e demeriti, i consumatori, ovvero i lettori, sono più preoccupati per l'autenticità del contenuto.

Il supporto digitale pubblica contenuti, che sono facili e veloci da consumare per i lettori. Per i creatori di contenuti, la sfida della distribuzione non è mai stata una preoccupazione. È qui che il supporto di stampa tradizionale subisce una battuta d'arresto significativa. La velocità con cui i media online forniscono notizie, articoli e altri contenuti rappresenta una grave minaccia per il supporto di stampa. Oltre alla rapidità e al basso costo di creazione / distribuzione dei contenuti, la stampa e il digitale devono combattere una minaccia più severa di autenticità.

Supporto di stampa digitale vs: la questione dell'autenticità

Che si tratti di stampa o digitale, c'è sempre una pressione in agguato per generare contenuti. I consumatori hanno bisogno di qualcosa di nuovo ogni ora. Le persone hanno accesso a diversi siti Web e pagine di social media per leggere il contenuto di loro scelta. La stampa, con i suoi limiti, non può raggiungere questa velocità; ma poi può sempre vantarsi della sua capacità di offrire contenuti di migliore qualità con tutti i fatti e le cifre verificati.

La pressione della generazione di contenuti 24 × 7 (online e TV)

Il giornalismo è la capacità di affrontare la sfida di riempire lo spazio - Rebecca West

Tradizionalmente, il supporto di stampa si basa fortemente su informazioni di prima mano e, pertanto, nominano giornalisti e giornalisti per ottenere un rapporto dettagliato. Con il tempo, la stampa ha adottato nuove tattiche di traduzione (da altre fonti di stampa, ovviamente); si è anche adattato alla concorrenza e ha aggiunto dispositivi intelligenti al suo gattino per coprire gli eventi.

Ciò offre agli aggregatori di notizie abbastanza tempo per controllare lo sfondo di qualsiasi evento. C'è una costante paura delle critiche da parte di concorrenti e lettori se viene pubblicato qualcosa di sbagliato. Ricorda che il supporto di stampa non può mai eliminare o disinstallare nulla una volta che è stato pubblicato e ha raggiunto le porte dei consumatori.

Per riempire quel foglio bianco con materiale leggibile, i professionisti dei media fanno miglia extra per raccogliere informazioni accurate. Tuttavia, fanno questo esercizio solo per notizie. Conoscono la concorrenza e quindi una rapida acquisizione dei contenuti basati su abbonamento ha fatto un esito positivo nei media tradizionali.

La pubblicazione di notizie è la più grande sfida per il supporto di stampa. Ma il supporto non può farci nulla: sono in stampa! Quando esce un quotidiano, settimanale o mensile, i media digitali si fanno strada negli smartphone, nei tablet o nei computer dei consumatori.

Un supporto online, d'altra parte, sta affrontando una sfida diversa. Gli utenti rimangono costantemente online per leggere, guardare e ascoltare i contenuti. Una volta che consumano qualcosa, hanno bisogno di qualcosa di più e diverso. Varietà è il sale della vita. Nei loro sforzi per saziare le diverse papille gustative degli utenti, i media online devono sfornare diverse idee.

Se esaminiamo da vicino l'abitudine al consumo di contenuti degli utenti online, esplorano contemporaneamente diversi siti Web. Solo il miglior contenuto può tenerli incollati a una pagina web; non batteranno le palpebre per cambiare scheda quando i contenuti non li informano o li intrattengono.

Quindi i creatori di contenuti hanno la duplice responsabilità di inventare storie emozionanti ad alta velocità. Qui sta il trucco. Mantieni gli spettatori impegnati a lungo su una pagina web. La scritta è sul muro. Anche se commetti alcuni errori, può essere corretto in seguito poiché è il tuo spazio virtuale con il pieno controllo nelle tue mani. Per la stampa, una volta che il dado è lanciato, non vi è alcun punto di ritorno.

I brividi di velocità, ma uccide fatti e cifre

All'inizio e alla metà del 20 ° secolo, la radio e la TV dominavano l'industria dei media. E molti pensavano che i due avrebbero colpito l'ultimo chiodo nella bara del mezzo di stampa. L'emergere del mezzo audio e visivo è stato visto come l'ultima cosa su questa terra a governare il mondo dei media. Con sorpresa della gente, Internet è successo alla fine degli anni ottanta.

Questo ha cambiato la definizione di velocità. La consegna velocissima dei contenuti con la fibra ottica ha costretto i media a pensare diversamente. L'intera gamma di vendita di contenuti ha visto un cambiamento radicale in quanto è diventato super facile per distributori e consumatori dare e prendere contenuti.

Ma poi una nuova sfida stava aspettando il mondo digitale: un'overdose di informazioni e intrattenimento. Con dispositivi intelligenti a loro disposizione e Internet a basso costo, le agenzie di stampa si espandono negli anni Novanta; all'inizio del nuovo millennio, gli spettatori avevano l'imbarazzo della scelta.

Ora la scena è competitiva. Tutti si contendono l'attenzione degli spettatori; più è, meglio è. In questa gara, le informazioni corrette e la qualità dei contenuti sono state messe nel back burner. Il numero di visitatori decide la popolarità di una piattaforma. E per rimanere in quella posizione, le persone dietro quella presa digitale adottano trucchi intelligenti. Di conseguenza, l'autenticità delle informazioni è compromessa negli sforzi di diffusione rapida dei contenuti.

Media online si impegna proattivamente con il pubblico

Ogni mattina, le persone devono aspettare che i quotidiani vengano consegnati dai venditori. Non è il caso del supporto online; sono proattivi e trovano modi e mezzi per inviare i loro collegamenti agli abbonati o ai lettori. Non aspettano che il pubblico arrivi ai loro portali.

Questo motiva il supporto di stampa per spostare la base. Le principali pubblicazioni stampate hanno i loro siti Web e mantengono le loro pagine coinvolgenti aggiungendo regolarmente nuovi contenuti. La competizione è feroce.

In una certa misura, i media tradizionali sono riusciti a mantenere il loro pubblico fedele. Le agenzie di nuovi media che prosperano online hanno preso l'assistenza del marketing digitale per creare un marchio forte. Naturalmente, il contenuto è sempre stato un re per entrambi i media.

Chi è più affidabile?

Quando guardo a Internet, mi sento lo stesso di quando cammino attraverso Coney Island. È come gli abbaiatori di carnevale, e tutti si siedono là fuori e dicono: "Vieni qui e vedi un uomo a tre zampe!" Quindi entri ed è un ragazzo con una stampella.

Probabilmente Jon Stewart ha ben spiegato il mezzo online. Ma non tutti i media digitali ingannano i loro visitatori. Per attirare più visitatori, che a loro volta aiutano a generare più denaro, i media online adottano tali pratiche. I titoli di Clickbait sono diventati un ordine del giorno. Tuttavia, non possiamo trattare altri punti vendita, che hanno raccolto popolarità e rispetto per gli utenti, nello stesso ritornello dei colpevoli.

Ma la domanda è ancora lì: quale mezzo è più affidabile? Dove dovrebbero andare i lettori a consumare contenuti?

Sebbene sia discutibile, penso che i lettori siano i migliori giudici per selezionare un mezzo. Entrambi i media hanno i loro meriti e demeriti. La qualità e la veridicità dei contenuti decideranno la popolarità di uno sbocco.

L'autenticità è onestà. Quando qualsiasi media crea contenuti con onestà, i lettori li seguiranno. I titoli di Clickbait funzionano per i primi due giorni e poi troveranno la loro strada nei bidoni della spazzatura. Ricorda, i millennial sono abbastanza intelligenti da vedere l'immagine reale dietro una cortina fumogena che crei.

La linea di fondo

"Il giornalismo è letteratura in fretta" - Matthew Arnold

Alla fine della giornata, sono soldi. Il contenuto è l'unico prodotto che può vendere qualsiasi media house. E quello è il loro pane e burro. Ma poi i media hanno una maggiore responsabilità per la distribuzione di fatti e non di factoidi. È il loro belvedere come avvolgono i fatti in un bellissimo pacchetto da vendere. Quando il pacchetto prende il posto davanti, sono i fatti che soffrono di più. Riempire lo spazio vuoto su un foglio o una pagina Web è un compito scoraggiante, ma la quantità non dovrebbe essere vittoriosa a scapito della qualità. Se possono dimostrare che il signor Arnold ha torto, possono governare la quarta proprietà.

Il tuo introito ...

Quale mezzo usi? Lascia la tua risposta nella sezione commenti qui sotto. Puoi anche condividere il tuo feedback con noi su Facebook, Twitter e Instagram. Scarica la nostra app per leggere altri contenuti stimolanti sul tuo iPhone o iPad.

 

Lascia Il Tuo Commento